Settori‎ > ‎

PSR Veneto

Sviluppo rurale del Veneto - Settembre 2016

pubblicato 13 set 2016, 06:03 da Alessandro Tonon


Newsletter Sviluppo Rurale del Veneto (Settembre 2016)Disponibili le graduatorie e i dati delle principali misure finanziate dal Psr Veneto 2014-2020 negli ultimi mesi; sono ancora aperti i termini per partecipare ai sei bandi di finanziamento del Psr Veneto pubblicati sul Bollettino ufficiale dello scorso 12 agosto; attivati i progetti formativi in agricoltura finanziati dal Fondo sociale europeo (Fse); pubblicata la dichiarazione "Cork 2.0" sul futuro dello sviluppo rurale in Europa.

Sviluppo rurale del Veneto - Luglio 2016

pubblicato 25 lug 2016, 03:30 da Alessandro Tonon   [ aggiornato in data 25 lug 2016, 03:32 ]

Sviluppo rurale del Veneto

Newsletter Sviluppo Rurale del Veneto (Luglio 2016). In questo numero: si avvicina l'approvazione dei nuovi bandi del Psr Veneto per interventi forestali, diversificazione e gruppi operativi per l'innovazione. Approvato il quadro delle sanzioni e riduzioni per le misure a superficie per le domande dal 2016 in poi. Animazione dei territori rurali, approvato finanziamento da 900mila euro nell'ambito della Misura 19 per lo sviluppo locale. La Direzione AdG FEASR Caccia e Pesca e la nuova Autorità di Gestione del Psr Veneto.

Sviluppo Rurale Veneto - Aprile 2016

pubblicato 30 apr 2016, 01:14 da Alessandro Tonon   [ aggiornato in data 30 apr 2016, 01:35 ]

Interessanti opportunità dal Piano di Sviluppo Rurale del Veneto, segnalate nel bollettino di Aprile 2016

Newsletter Sviluppo Rurale del Veneto (Aprile 2016). In questo numero: approvato il calendario pluriennale dei bandi Psr. Banda ultralarga nelle aree rurali, pronti 43 milioni di euro dal Psr Veneto. Banda larga, raggiunti oltre centomila abitanti delle aree rurali. Condizionalità, approvate le disposizioni per il 2016. Agricoltura di montagna, il 16 maggio scade il termine per le domande. Bando LEADER, nove strategie di sviluppo presentate alla Regione.

Approvazione bandi PSR

pubblicato 21 mar 2016, 06:54 da Alessandro Tonon

Diamo diffusione al bollettino "Sviluppo rurale del Veneto - Marzo 2016"
bollettino regionale psr

In questo numero: agricoltura di montagna, stanziati 20 milioni di euro per indennità compensative; agroambiente, aperti i termini per le domande di conferma 2016 del Psr Veneto; gestione sostenibile di prati e pascoli, esteso l’accesso agli aiuti; Psr Veneto, cinque bandi in scadenza a marzo; Rete Natura 2000, al via la consultazione online sulle misure di conservazione; Strategie di sviluppo locale LEADER, prorogati i termini per la presentazione delle domande.

PSR 2014-2020 Misure investimento

pubblicato 11 nov 2015, 09:12 da Alessandro Tonon   [ aggiornato in data 30 dic 2015, 08:22 ]

Logo PSR 2014-2020
La GIUNTA REGIONALE DEL VENETO, con la deliberazione n. 1937 del 23 dicembre 2015, HA DATO IL VIA LIBERA all'apertura dei termini dei NUOVI BANDI PER IL FINANZIAMENTO dello sviluppo rurale regionale, sulla base del programma 2014-2020. I bandi sono relativi a CINQUE DELLE TREDICI MISURE DEL PSR VENETO. Il provvedimento, passato all'esame della terza
Commissione del Consiglio Regionale, approva uno STANZIAMENTO COMPLESSIVO DI 100 MILIONI DI EURO, che si vanno ad aggiungere agli oltre 240 milioni di euro già stanziati per i bandi dello scorso maggio per l'agroambiente, l'agricoltura biologica e le indennità in zona montana.

IL SOSTEGNO RIGUARDA INTERVENTI DIFFERENTI, dagli investimenti per l'ammodernamento delle aziende agricole e delle imprese agroalimentari, al primo insediamento dei giovani in agricoltura (mediante il cosiddetto Pacchetto Giovani), alla formazione, al sostegno per la certificazione e la promozione dei prodotti di qualità, ai lavori di ripristino dei danni causati dal tornado dell'8 luglio nella Riviera del Brenta.

Si anticipano in allegato i testi dei bandi di finanziamento che saranno pubblicati ufficialmente nel Bollettino Ufficiale Regionale del prossimo 8 gennaio, precisando che le domande di aiuto potranno essere presentate solo successivamente a tale data.

SCHEDE SINTETICHE

    1.1.1 Azioni di formazione professionale e acquisizione competenze  (scheda)

    3.1.1 Adesione a sistemi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari  (scheda)

    3.2.1 Informazione e promozione sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari  (scheda)

    4.1.1 Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda (eccetto interventi irrigui FA 5a)  (scheda)

    4.2.1 Investimenti per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli  (scheda)

    5.2.1 Investimenti per il ripristino dei terreni e del potenziale produttivo danneggiato da calamità naturali  (scheda)

    6.1.1 Insediamento dei giovani (PG)  (scheda)

    6.4.1 Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole (eccetto impianti energetici FA 5c)  (scheda)


Documenti: GUIDA AL PSR con le schede di sintesi di tutte le misure. Elenco completo delle misure previste dal PSR 2014-2020 Veneto.


Vai al modulo PSR

Per maggiori informazioni, abbiamo predisposto un modulo di primo contatto.
  

<---- Clicca sull'immagine per compilare il modulo


Incontri informativi sul PSR 2014-2020

pubblicato 07 set 2015, 07:28 da Alessandro Tonon   [ aggiornato in data 25 set 2015, 07:13 ]

Depliant PSR 2014-2020

Lo scorso maggio la Commissione Europea ha approvato il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 del Veneto. Si tratta del più importante documento programmatorio e finanziario messo a disposizione degli operatori privati e pubblici dello sviluppo rurale: una dotazione di 1 miliardo e 184 milioni di euro, 13 Misure e 45 Interventi. Un documento nato anche dalla preziosa collaborazione del partenariato regionale al quale anche la sua Organizzazione ha positivamente partecipato.

Una opportunità a disposizione dei territori per stimolare la competitività e l’innovazione del settore agricolo, favorire la gestione sostenibile delle risorse naturali e l’azione per il clima, realizzare uno sviluppo territoriale equilibrato delle comunità rurali.

Per questo il Dipartimento Agricoltura e sviluppo rurale della Regione del Veneto, con la collaborazione di Veneto Agricoltura, organizza un ciclo di sette incontri informativi suddivisi per temi specifici e rivolti a tutti i potenziali beneficiari per conoscere il quadro strategico, programmatorio e finanziario del PSR 2014-2020 e approfondire, di volta in volta, le caratteristiche delle Misure e degli Interventi previsti per quello specifico tema.

Quando

Dove

Tema incontro

LUNEDÌ 21/09/2015 ore 18.00-20.30

ROVIGO Rovigo Fiere, V.le Porta Adige 45

ATTRATTIVITÀ E PRODUTTIVITÀ DELLE AREE RURALI: IL PSR PER LO SVILUPPO LOCALE

MERCOLEDÌ 23/09/2015 ore 18.00-20.30

VENEZIA MESTRE Hotel Russott, Via Orlanda 4I

GIOVANI E RICAMBIO GENERAZIONALE: IL PSR PER L’OCCUPAZIONE E L’IMPRENDITORIA GIOVANILE

GIOVEDÌ 24/09/2015 ore 19.00-21.30

S. MARTINO BUON ALBERGO (Verona) Holiday Inn, V.le del lavoro 35-37

LA QUALITÀ DEI PRODOTTI AGRICOLI E AGROALIMENTARI: IL PSR PER L’INTEGRAZIONE DI FILIERA

LUNEDÌ 28/09/2015 ore 18.00-20.30

QUINTO DI TREVISO BHR Hotel, Via Postumia Castellana 2

SUOLO, ACQUA, CLIMA: IL PSR PER LA SOSTENIBILITÀ AGRO-AMBIENTALE

MARTEDÌ 29/09/2015 ore 18.00-20.30

PADOVA Centro Congressi “A. Luciani”, Via Forcellini 170/a

INNOVAZIONE, PRODUTTIVITÀ E SOSTENIBILITÀ: IL PSR PER LA CRESCITA INTELLIGENTE

MERCOLEDÌ 30/09/2015 ore 18.00-20.30

BELLUNO Centro Congressi Giovanni XXIII, Piazza Piloni 11

MONTAGNA E MONTAGNE VENETE: IL PSR PER LO SVILUPPO DELLE AREE MONTANE

GIOVEDÌ 01/10/2015 ore 18.00-20.30

VICENZA Alfa Fiera Hotel, Via dell’Oreficeria 50

IMPRESE AGRICOLE E FORESTALI: IL PSR PER GLI INVESTIMENTI E L’AMMODERNAMENTO

Volantino incontri

Diapositive e videoregistrazione degli incontri 

Dirette Streeming

Condividi tramite Facebook

PSR 2014-2020 - Misure agro-ambientali 2015

pubblicato 07 apr 2015, 06:18 da Alessandro Tonon   [ aggiornato in data 07 apr 2015, 06:36 ]

Con DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 440 del 31 marzo 2015 è stata disposta l'apertura dei termini di presentazione delle domande di aiuto per alcune linee d'intervento della misura 10 Pagamento per impegni agro climatico ambientali, 11 Agricoltura biologica e 13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici del Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020 ai sensi del Regolamento (UE) n. 1305/2013.

Misura e Linea di intervento

Termine ultimo di presentazione domande

10.1.1 - Tecniche agronomiche a ridotto impatto ambientale

 15 maggio 2015

10.1.3 - Gestione attiva di infrastrutture verdi

 15 maggio 2015

10.1.4 - Gestione sostenibile di prati e pascoli

 15 maggio 2015

10.1.7 - Biodiversità - Allevatori e coltivatori custodi

 15 maggio 2015

11.1.1 - Pagamenti per la conversione all’agricoltura biologica

 15 maggio 2015

11.2.1 -Pagamenti per il mantenimento dell’agricoltura biologica

 15 maggio 2015

13.1.1 - Indennità compensativa in zona montana

 15 maggio 2015



Posticipata al 15 luglio la scadenza per la 121

pubblicato 01 lug 2014, 02:55 da Alessandro Tonon

Comunicato stampa della Regione del Veneto
PSR 2007-2013 Misura 121

Comunicato stampa N° 1390 del 17/06/2014 - (AVN) Venezia, 17 giugno 2014
E' stata posticipata al 15 luglio prossimo la scadenza per presentare domanda di aiuto per l'ammodernamento delle imprese agricole venete, nell'ambito della Misura 121 del PSR 2007-2013. Il termine in questione era stato fissato inizialmente al 10 giugno.
Le delibera che posticipa i termini, approvata dalla Giunta veneta su iniziativa dell'assessore Franco Manzato, comprende altre due significative novità.
La prima è la specifica degli importi minimi di spesa ammissibile per le aziende in zona montana (40mila euro per gli investimenti legati alla produzione di funghi e 15mila euro per gli altri tipi di investimento).
La seconda riguarda gli interventi di rimozione delle coperture in eternit, che vengono estesi anche a fabbricati aziendali non direttamente adibiti alle attività di lavorazione (ad esempio strutture per il deposito di attrezzature).
Le risorse per gli interventi di ammodernamento ammontano complessivamente a 30 milioni di euro. "Questo bando - sottolinea Manzato - vuole contribuire al miglioramento della competitività complessiva del sistema agricolo, assicurando allo stesso tempo la sostenibilità ambientale, territoriale e paesaggistica dell'agricoltura e delle sue attività".
Per ulteriori informazioni e per presentare le domande, sarà possibile contattare lo Sportello Unico Agricolo provinciale di Avepa più vicino.

Ammodernamento aziende agricole_misura 121_2014

pubblicato 26 mar 2014, 10:07 da Alessandro Tonon   [ aggiornato in data 26 mar 2014, 10:07 ]

motofalciatrice
Ultima chiamata del Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 per le aziende agricole che intendano ammodernare le proprie strutture ricorrendo ai benefici del PSR. Gli obiettivi principali della Misura 121 sono:

ü Miglioramento della competitività complessiva del sistema, assicurando la sostenibilità ambientale territoriale e paesaggistica dell’agricoltura e delle sue attività.

ü Finalizzare i percorsi di ammodernamento verso effettive strategie di impresa.

ü Miglioramento degli standard qualitativi dei prodotti agricoli.

ü Favorire le riconversioni e ristrutturazioni produttive in relazione alle riforme nell’ambito delle organizzazioni comuni di mercato.

ü Assistere il processo di adeguamento alle disposizioni normative in materia di miglioramento delle condizioni di igiene e benessere degli animali, di tutela dell’ambiente, di sicurezza sul lavoro.

ü Favorire l’innovazione tecnologica e organizzativa, anche attraverso la diffusione delle TIC.

ü Favorire un ruolo attivo dell’agricoltura nel combattere i cambiamenti climatici attraverso la riduzione delle emissioni di carbonio da fonti fossili, lo sviluppo di pratiche agronomiche conservative, la migliore gestione delle risorse idriche.

Coloro che possono accedere al bando devono:

a) possedere la qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP) come definito dalla normativa nazionale e regionale. In alternativa, essere imprenditore agricolo, ai sensi dell’art. 2135 del Cod. Civ., iscritto alla gestione previdenziale agricola INPS in qualità di Coltivatore Diretto (art. 2 della L. 9/63) o di IAP;

b) possedere sufficiente capacità professionale derivante, alternativamente, da possesso di titolo di studio attinente il settore agrario, forestale o veterinario, quali lauree, diplomi universitari, diploma di istituto tecnico o professionale a carattere agrario oppure aver svolto attività agricola come capo azienda o coadiuvante familiare o lavoratore agricolo per almeno un triennio in data antecedente alla presentazione della domanda;

c) avere età inferiore a 65 anni.

Nel caso di società di persone, di cooperative agricole di conduzione costituite da imprenditori agricoli, di società di capitali, lo statuto o l’atto costitutivo devono prevedere, quale oggetto sociale, l’ esercizio esclusivo delle attività agricole di cui all’art. 2135 del Codice Civile e tutti i requisiti soggettivi devono essere in capo, rispettivamente, ad almeno un socio, ad almeno un socio amministratore e ad almeno un amministratore.

Primo insediamento giovani_2014

pubblicato 26 mar 2014, 10:01 da Alessandro Tonon   [ aggiornato in data 26 mar 2014, 10:04 ]

Utilizzando avanzi di spesa e impiegando le ultime risorse a disposizione, la Regione Veneto si è attivata per emanare ancora una volta un bando pubblico per consentire l’insediamento di giovani imprenditori nel settore agricolo. Possono accedere al Programma i giovani che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola.

Per primo insediamento si intende la prima assunzione di responsabilità o corresponsabilità civile e fiscale nella gestione di un'azienda agricola. Per accedere alle provvidenze della presente misura, il giovane deve risultare alternativamente:

a)    titolare, mediante l'acquisizione dell'azienda agricola attraverso atto pubblico o scrittura privata registrata;

b)   contitolare, avente poteri di rappresentanza ordinaria e straordinaria, di una società di persone  avente per oggetto la gestione di un'azienda agricola;

c)    socio amministratore di società di capitale o di società cooperativa avente come unico oggetto la gestione di un’azienda agricola. Nelle società di capitale non cooperative il giovane socio deve essere amministratore unico o amministratore delegato della società e titolare delle quote di capitale sufficienti ad assicurargli la maggioranza sia in assemblea ordinaria che straordinaria.

Il Programma di Sviluppo Rurale individua per i giovani agricoltori che si insediano come capo azienda, la possibilità di accedere a una serie di strumenti in grado di sostenere e sviluppare le capacità imprenditoriali professionali. L’insediamento nella Regione del Veneto, di un elevato numero di giovani nell’attività agricola risulta strategico al fine di sviluppare una maggiore adattabilità ai cambiamenti del settore, di aumentare la produttività del lavoro e di pervenire ad un miglioramento della competitività delle imprese.

Pertanto, attraverso lo strumento della progettazione integrata, viene disciplinata la costituzione del “Pacchetto Giovani” che prevede l’attivazione contemporanea di più misure, fra quelle contenute nel Programma di Sviluppo Rurale, coordinate e rese coerenti al progetto nel Piano aziendale.

Per informazioni e approfondimenti, contattate i nostri uffici ai consueti numeri telefonici.

1-10 of 11